ORGANIZZAZIONE:

 

Coordinatore Didattico: Prof.ssa Maria Diana Fioretti

Il Coordinatore Didattico a livello didattico è il capo e manager dell'Istituto, ne promuove le linee programmatiche di sviluppo, dirige e coordina le attività, convoca e presiede il primo Consiglio di Istituto, presiede la Giunta esecutiva, supervisiona i rapporti con il personale e valorizza le risorse umane, mantiene i contatti con i genitori e gli studenti, firma i principali documenti della scuola, è responsabile dei risultati del servizio, delega secondo necessita i docenti che devono sostituirlo nei compiti che sono propri della sua funzione dirigenziale.

Collaboratore vicario del Coordinatore Didattico:

Il Collaboratore vicario sostituisce il Coordinatore Didattico nei suoi compiti istituzionali in sua assenza o in base a sua delega, collabora con il C.D. nei contatti con gli alunni e nelle relazioni tra l'Istituto, le famiglie e le istituzioni esterne, controlla le assenze degli alunni, opera in stretta intesa con il Coordinatore per quanto riguarda le decisioni da assumere nell'ambito della gestione quotidiana degli impegni.

Consiglio di Classe:

Il Consiglio di classe è composto dai docenti di ogni singola classe, viene presieduto dal Coordinatore Didattico, o dal coordinatore nominato dal Collegio dei docenti, il quale designa il segretario verbalizzante.
Si riunisce per:
a) esercitare le competenze in materia di programmazione didattica, valutazione e sperimentazione; b) valutazioni periodiche; c) discutere proposte da presentare al Collegio dei docenti riguardanti le azioni educative e didattiche ed iniziative di sperimentazione; d) agevolare ed estendere i rapporti tra i docenti, genitori ed alunni; e) valutare le mancanze degli allievi ed adottare provvedimenti disciplinari;

Comitato di gestione

Il Comitato di gestione svolge in una scuola paritaria le funzioni esercitate dal Consiglio di Istituto nella scuola pubblica. È organo elettivo collegiale dove sono  rappresentati tutti i protagonisti della scuola. In qualità di più alto organo di gestione, compie le scelte generali che regolano la vita dell'istituzione scolastica e delibera gli acquisti di arredi, attrezzature ed apparecchiature didattiche, materiale di consumo; quindi determina la quantità di risorse a disposizione del Collegio dei Docenti.

Collegio dei docenti

Il Collegio dei docenti è composto dal personale docente ed è presieduto dal Coordinatore Didattico. Ha potere deliberante in materia di funzionamento didattico curando in particolare la programmazione dell'azione educativa. Detta le regole generali a cui si deve uniformare l'attività didattico-educativa della scuola; elegge il collaboratore aggiunto del Dirigente, le Funzioni Strumentali e i membri delle commissioni che garantisce il funzionamento dell'istituzione scolastica. Delibera e regolamenta tutte le iniziative culturali scolastiche ed extrascolastiche rivolte agli studenti, nonché le attività di aggiornamento del corpo docente. Promuove iniziative di sperimentazione, di aggiornamento, di ricerca, partecipazione a progetti specifici, e propone i criteri per la formazione, la composizione e per la formulazione dell'orario delle lezioni.

Coordinatore di indirizzo

Il Coordinatore di Indirizzo cura comunicazioni e rapporti tra l'amministrazione scolastica ed i docenti dello specifico indirizzo, è responsabile degli adempimenti formali dei docenti, funge da coordinatore delle esigenze dei docenti e degli alunni nei confronti dei colleghi e/o del personale amministrativo.

Coordinatore di dipartimento

Il Coordinatore di dipartimento presiede su delega le riunioni per materia e ne verifica la corretta verbalizzazione. Facilita le relazioni professionali tra gli insegnanti e ne valorizza le competenze. Riferisce al C.D. iniziative, problemi, progetti. È responsabile della progettazione e della realizzazione nelle classi della programmazione comune. Favorisce lo scambio di informazioni e la collaborazione tra i colleghi della stessa materia.

Coordinatore del Consiglio di classe

Il Coordinatore del Consiglio di Classe presiede su delega i Consigli di classe e ne verifica la corretta e verso l'esterno. Incontra i genitori per questioni di interesse generale della classe, segue le dinamiche relazionali all'interno del gruppo classe, analizza il profilo generale della classe con l'aiuto dei dati forniti dai colleghi relativi ad ogni alunno e segnala situazioni di criticità; controlla le assenze, i ritardi e le note disciplinari ed assume, di concerto con il C.D. e col Consiglio di classe, le decisioni di applicazione del Regolamento d'Istituto; può chiedere al C.D. la convocazione di un Consiglio di classe straordinario, riferisce al C.D. iniziative, problemi, progetti della classe. Cura il coordinamento didattico e disciplinare con particolare attenzione al contesto classe e alla concreta realtà degli studenti. Per le classi quinte cura la raccolta dei dati per la stesura del documento di presentazione della classe all'Esame di Stato.

Comitato genitori

Funge da portavoce delle richieste e delle problematiche degli studenti e delle famiglie; riferisce il punto di vista dei genitori e dei ragazzi sulle problematiche degli studenti e condivide con i docenti le scelte educative.

Funzioni Strumentali

Le funzioni strumentali sono identificate con delibera del Collegio dei Docenti in coerenza con il Piano dell'Offerta Formativa

Gestione del Piano dell'Offerta Formativa

Cura l'aggiornamento annuale del POF e ne valuta l'efficacia in itinere ed a
conclusione dell'anno scolastico, diffondendo i risultati; fornisce informazioni e
rende agevole la consultazione del materiale presente nel POF ai docenti, al
personale ATA, agli studenti e ai genitori, elaborandolo in formato cartaceo e
digitale; controlla e valuta le attività del POF ed in particolare i progetti per
l'ampliamento dell'offerta formativa.

Sostegno agli studenti

Segue le varie fasi dell'inserimento degli studenti delle classi prime; supporta le classi per favorire una partecipazione democratica alla vita della scuola migliorando il rapporto di fiducia con le famiglie e la creazione di percorsi individualizzati per alunni in difficoltà; organizza corsi di recupero; cura i rapporti con gli alunni relativamente ad attività formative, valutative e ricreative.

Innovazione didattica

Costruisce e revisiona il sito Internet; cura il funzionamento della rete informatica per mantenere in costante collegamento le componenti della scuola; promuovere e l'utilizzo di strumenti tecnologici (LIM, Tablet, ecc.) nella didattica.

Gestione qualità

Sviluppa un dispositivo di monitoraggio della qualità attraverso un sistema di indicatori.

Sostegno al lavoro del personale docente

Accoglie nuovi docenti, coordina il piano comunicazione docenti-D.S., rileva i
bisogni formativi dei docenti e le possibili problematiche, rafforza la gestione delle
risorse umane.